Pagare a Rate con Bancomat, Come Funziona e quali sono i Vantaggi

Pagare a Rate con Bancomat

Con il termine Bancomat solitamente si fa riferimento alle carte di debito o all’ATM.

Le carte di debito sono quelle carte che ti permettono di effettuare un pagamento elettronico tramite l’utilizzo del POS addebitando tutti gli acquisti direttamente sul conto. L’ATM invece è lo sportello bancario automatico presso cui ci si reca per prelevare una somma di denaro, inserendo la carta e digitando il codice Pin, solitamente fornito insieme alla carta.

Oggi ci soffermeremo però sulla possibilità di pagare a rate utilizzando una carta di debito.

 

Usare il Bancomat per Pagare a Rate

Ormai è sempre più diffusa la possibilità di acquistare un bene o un servizio pagandolo con comode rate mensili ed è proprio per questo motivo che con il passare degli anni aumenta sempre di più questo metodo di pagamento, molto apprezzato dagli italiani.

Vi sono differenti modalità per consentire al cliente di pagare a rate: il più utilizzato è certamente il finanziamento. Ovvero richiedendo una somma di denaro pari al valore del prodotto, che andrà successivamente restituita con tempi e costi ben definiti al momento della richiesta.

Un altro sistema di pagamento rateizzato è quello dell’addebito su conto corrente tramite RID, chiamato SDD ovvero Sepa Direct Debit. In questo caso chi acquista autorizza l’esercente ad addebitare la somma necessaria, direttamente sul conto corrente, anche con scadenza periodica.

Vi è poi l’addebito su carta di credito, molto simile all’SSD e si differenzia da quest’ultimo poiché l’eventuale sospensione dei pagamenti avvenuti su carta di credito, deve essere richiesta all’esercente. Con il sistema SDD invece potrà essere effettuata direttamente dal cliente utilizzando l’home banking o recandosi presso la filiale bancaria più vicina.

 

Come Rateizzare un Acquisto con il Bancomat

Rateizzare utilizzando il Bancomat è molto semplice, al momento del pagamento la società che offre questo servizio pagherà l’intero importo all’esercente ed offrirà invece al suo cliente la possibilità di pagare in comode rate mensili che verranno addebitate direttamente sul conto corrente o sulla carta di credito. Vediamo in maniera più chiara come fare.

Al momento del pagamento dovrai essere in possesso di un documento d’identità valido, del tuo codice fiscale e del tuo smartphone. Per l’esercente invece sarà necessario essere in possesso di un Pos che sia abilitato a questo servizio.

Dopo aver verificato di avere tutto a disposizione è il momento di procedere con il pagamento sul terminale, selezionando l’importo che si intende rateizzare, le rate di rimborso e l’eventuale anticipo del cliente.

Grazie all’inserimento dei dati relativi al codice fiscale sul Pos del Bancomat, si è in grado di risalire in pochissimi minuti al conto corrente del cliente e a tutti i dati anagrafici.

Se la verifica effettuata avrà esito positivo si procederà con la conferma dell’operazione che avverrà con l’inserimento sul Pos, di un codice OTP che viene fornito tramite messaggio sul cellulare del cliente e con una firma su di un documento che certifichi ed autorizzi la cessione del credito.

La verifica e l’esito della richiesta avverrà nel giro di pochi minuti e la carta Bancomat quindi avrà solo la funziona di attivare la procedura.

 

Vantaggi

Il vantaggio è certamente la possibilità di rateizzare l’acquisto di un prodotto o di un servizio, ma non è l’unico. Vi sono infatti numerosi vantaggi nella possibilità di pagare a rate con il Bancomat:

  • i tempi di attesa notevolmente ridotti;
  • la facilità d’uso;
  • non sono richiesti documenti reddituali, come solitamente avviene con la richiesta di un finanziamento;
  • nessun conto di gestione pratica per il cliente.