Vai al contenuto

Prestito con Delega, Come Funziona e Chi lo Può Richiedere

    Prestito con Delega

    Il Prestito con Delega, detto anche Doppio Quinto, permette a chi ha già una cessione del quinto in corso di ottenere un nuovo finanziamento da rimborsare entro massimo dieci anni.

     

    Chi Può Chiedere un Prestito Delega

    Il prestito delega può essere richiesto dai titolari di busta paga e dai pensionati che hanno già una cessione del quinto in corso. Il lavoratore dipendente può lavorare sia nel settore pubblico che in quello privato; il pensionato può essere sia pensionato INPS che INPDAP.

     

    Come Funziona

    Come dicevamo, il funzionamento è simile a quello della cessione del quinto dello stipendio o a quello della cessione del quinto della pensione. Pertanto, il finanziamento sarà rimborsato tramite delle trattenute in busta paga o tramite delle trattenute sul cedolino della pensione del richiedente.

    Il cliente, avendo già una cessione del quinto in corso, potrà superare il limite imposto del quinto (dello stipendio o della pensione) richiedendo un ulteriore quinto. Proprio per tale motivo il prestito con delega è detto anche Doppio Quinto.

    Più semplicemente, possiamo affermare che le rate dei due finanziamenti, complessivamente, non dovranno superare i due quinti di quanto percepito come stipendio o pensione. La somma delle rate da pagare ogni mese quindi non dovrà essere superiore al 40% di quanto percepito.

     

    Simulazione Prestito Delega

    Sicuramente un Esempio, tramite una piccola simulazione, potrà rendere meglio l’idea del funzionamento del Prestito con Delega.

    Ho uno stipendio medio di 1500€ mensili ed un finanziamento tramite cessione del quinto con una rata da 300€ (che è l’importo massimo in quanto un quinto di 1500€ è appunto 300€).

    Mi serve ulteriore liquidità e quindi faccio richiesta del doppio quinto. Potrò quindi avere altri soldi e pagare una rata massima da 300€.

    Nel mio caso chiederò un prestito da 15.000€ da rimborsare in 5 anni e quindi con 60 rate mensili.

    Applicando i Tassi attuali (TAN 5,95% e TAEG 6,60%) mi ritroverò a pagare una rata da 289,64€ che si aggiungerà alla rata che sto già pagamento per il finanziamento con cessione del quinto già in corso.

    Complessivamente quindi mi ritroverò a pagare 589,64€ che è il costo delle due rate (la vecchia cessione del quinto + il nuovo prestito con delega).

     

    Cattivi Pagatori e Protestati

    Questo finanziamento ha un grosso vantaggio, proprio come la cessione del quinto può essere erogato anche nei confronti di chi, in passato, ha avuto dei disguidi finanziari. E pertanto, anche i cattivi pagatori ed i protestati possono richiedere il prestito con delega.

     

    Documenti Richiesti

    Come ogni finanziamento, anche per il prestito delega la banca richiede alcuni documenti. Il lavoratore o il pensionato dovranno quindi fornire:

    • Documento di Identità in Corso di Validità;
    • Codice Fiscale;
    • Ultime due Buste Paga o Ultimi due Cedolini della Pensione.

     

    È necessario che anche il datore di lavoro o l’ente pensionistico fornisca la doppia cessione del quinto ed il certificato dello stipendio o della pensione.

    Una volta che l’istituto di credito avrà ricevuto tutta la documentazione, in tempi molto brevi si otterrà l’esito del finanziamento. In caso di esito positivo, il denaro richiesto verrà versato tramite bonifico bancario sul conto corrente scelto dal richiedente.