Vai al contenuto

Prestito BNL, i finanziamenti offerti da Banca BNL

    Prestito BNL, i finanziamenti offerti da Banca BNL

    Il 15 agosto del 1913 nasce, nella capitale italiana dove ha ancora oggi la sua sede principale, la banca BNL, acronimo che sta per Banca Nazionale del Lavoro.

    Dopo oltre un secolo, questo istituto di credito si è espanso fino a diventare uno dei più importanti e conosciuti d’Italia, al quale milioni di cittadini si rivolgono con fiducia per ottenere un prestito personale. A contribuire alla sua crescita è stata, nel 2006, la fusione con il più famoso gruppo francese BNP Paribas.

    Requisiti

    I prestiti personali di BNL, non necessariamente green e non finalizzati, possono essere ottenuti da chiunque sia residente nel territorio italiano. Per gli stranieri, tuttavia, è necessario allegare una copia del certificato di residenza e del permesso di soggiorno. Quest’ultimo è necessario solo nel caso in cui si provenga da un Paese non facente parte della Comunità Europea.

    Un ulteriore requisito, oltre alla residenza in Italia, è essere titolari di un conto corrente aperto presso un qualsiasi istituto di credito operante in Italia. Esso, infatti, è fondamentale per accreditare il capitale concesso in prestito e può essere utilizzato anche per addebitare l’importo delle successive rate mensili.

    Cessione del Quinto

    I pensionati e tutti i lavoratori dipendenti hanno a loro disposizione un metodo molto più comodo per pagare le rate mensili: la cessione del quinto. Con questa modalità di pagamento, il datore di lavoro o l’ente di previdenza sociale si occuperanno di trattenere dallo stipendio (o dalla pensione) la quota necessaria per il pagamento delle rate e di versarla direttamente a BNL. In questo modo, non è necessario ricordarsi delle singole scadenze, di tenere sempre una certa somma di denaro sul conto corrente o di effettuare personalmente un bonifico o pagare un bollettino.

    Inoltre, il prestito personale BNL con cessione del quinto dello stipendio o della pensione può essere richiesto e ottenuto anche da tutti coloro che in passato hanno avuto dei disguidi con gli istituti bancari, come ad esempio una rata pagata in ritardo o una cambiale non saldata per tempo, e per tale motivo sono stati segnalati al Crif e il loro nome trascritto nelle liste dei cattivi pagatori o dei protestati.

    Un cattivo pagatore, che non ha la busta paga ma vuole ugualmente richiedere un prestito a BNL, può farlo offrendo come garanzia un proprio immobile e ottenere così un prestito cambializzato ipotecario.

    Prestiti Green

    BNL si è rapidamente adattata alle nuove esigenze dei suoi potenziali clienti e ha deciso di offrire al pubblico un’intera gamma di finanziamenti, denominati “Prestiti Green”, che hanno lo scopo di incentivare tutti quegli interventi che assicurano un basso impatto ambientale. Questi prestiti finalizzati possono essere ottenuti per effettuare delle ristrutturazioni della propria abitazione o per acquistare un nuovo veicolo elettrico. In particolare, con i Prestiti Green è possibile incentivare l’installazione di pannelli solari e altri lavori per migliorare l’efficienza energetica ed il risparmio di risorse.

    Chi richiede un Prestito Green presso banca BNL può usufruire di agevolazioni fiscali ed altri vantaggi economici, come un tasso di interesse più basso e spese di istruttoria azzerate.