Prestito 20000 Euro, Requisiti, a chi Rivolgersi

Prestito 20000 Euro

Indice dei Contenuti

Un prestito personale da 20.000 euro può essere utile a molte cose. Questa disponibilità nel proprio conto corrente può servire ad acquistare una nuova automobile, rinnovare l’arredamento del proprio ufficio o restaurare l’appartamento in cui si vive (vedi anche il prestito ristrutturazione nel dettaglio).

Ottenerla dagli istituti bancari è piuttosto semplice se si hanno le garanzie giuste e tutti i requisiti necessari e il tutto può essere fatto in pochi e semplici passaggi senza neppure dover uscire di casa. Andiamo a vedere come funzionano questi prestiti da 20.000 euro, quali sono i requisiti indispensabili per poterli ottenere e a chi bisogna rivolgersi.

 

Requisiti

Prima di concedere una somma di denaro così importante, sia le banche che le finanziarie svolgono delle operazioni preliminari per assicurarsi che il soggetto che sta richiedendo il prestito sia in possesso di tutti i requisiti necessari. La prima cosa che gli istituti di credito vanno a verificare è l’età anagrafica di colui che si sta rivolgendo a loro per ottenere del capitale.

In primo luogo, verificano i documenti di identità per assicurarsi che egli sia maggiorenne in quanto la legge italiana non consente di concedere prestiti personali a chi non ha compiuto almeno 18 anni. Ma essere maggiorenni non basta per ottenere il prestito perché gli istituti di credito vogliono assicurarsi di rientrare del loro capitale (e incassare i relativi interessi) senza dover incorrere in un rifiuto dell’eredità, e quindi del debito, da parte dei successori del richiedente.

Proprio per questo motivo gli istituti di credito sono molto restii a concedere un finanziamento a chi ha oltrepassato la soglia dei 75 anni.

Quindi un’età compresa tra i 18 e i 75 anni è il primo requisito per ottenere un prestito da 20.000 euro. Questa, tuttavia, da sola non può bastare a garantire l’accesso al credito: servono altri requisiti legati all’identità del richiedente, oltre che al suo reddito.

Ti ricordiamo inoltre che i requisiti richiesti dalla banca o dalla società finanziaria potrebbero variare in base all’importo desiderato. A tal proposito abbiamo preparato delle guide specifiche per i prestiti di minore entità, come per i prestiti da 10.000€, per i prestiti da 5.000€ e per i piccoli prestiti da 500€.

 

In sintesi, il richiedente deve avere:

  • residenza in Italia
  • permesso di soggiorno valido se extracomunitario
  • reddito sufficiente a pagare le rate mensili senza incorrere in un sovraindebitamento
  • garanzie aggiuntive qualora il reddito non fosse sufficiente

Inoltre, egli non deve essere stato segnalato al Crif come cattivo pagatore (vedi le soluzioni di prestiti per cattivi pagatori) o protestato (vedi le soluzioni di prestiti per protestati).

 

A chi Rivolgersi

Una volta verificato di essere in possesso di tutti i requisiti sopra descritti, ci si può rivolgere ad una banca o società finanziaria operante sul territorio italiano per ottenere il prestito personale da 20.000 euro.

Se si opta per un istituto bancario tradizionale, bisogna tenere a mente che questi solitamente offrono un tasso di interesse molto più vantaggioso rispetto a quello proposto dalle società finanziarie ma, di contro, tendono più facilmente a rigettare la richiesta di chi non ha sufficienti requisiti.

Le finanziarie invece, sebbene richiedano il pagamento di interessi più elevati, dimostrano una flessibilità maggiore e accettano più facilmente le richieste di prestito personale da 20.000 euro. Inoltre, di frequente sono disposte a modellare più facilmente la rata mensile e la durata del finanziamento basandosi sulle reali esigenze economiche di colui che sta richiedendo il finanziamento da 20.000 euro.