Prestiti Senza Garanzie per Giovani, Disoccupati e Casalinghe

Prestiti Senza Garanzie per Giovani, Disoccupati e Casalinghe

I giovani senza busta paga e le casalinghe possono ottenere un prestito pur non avendo garanzie? La risposta a questa domanda è piuttosto complessa perché sono tanti i parametri che bisogna tenere in considerazione. Solitamente, quando si parla di prestiti personali senza garanzie ci si riferisce all’assenza di busta paga e non alla mancanza completa di ogni possibile garanzia.

Non bisogna dimenticare che gli istituti di credito sono delle vere e proprie aziende e in quanto tali devono trarre profitto dai loro investimenti, siano essi in azioni o in prodotti di credito a consumo, e pertanto non possono mettere a rischio il loro capitale cedendolo in prestito senza avere la minima garanzia che questo rientri.

Fatta questa doverosa premessa, passiamo ad analizzare quali tipi di finanziamenti possono essere concessi alle casalinghe, ai disoccupati, ai giovani e a tutti quei soggetti che non hanno a disposizione una busta paga da utilizzare come garanzia.

Disoccupati e Casalinghe

Le casalinghe e i disoccupati in generale, sebbene privi di busta paga, potrebbero comunque avere un reddito derivante da altre attività come investimenti, rendite o immobili concessi in affitto a terzi da cui si ricava un canone mensile.

Se le entrate economiche derivanti da tutte queste fonti sono sufficientemente elevate e costanti mese dopo mese, tanto da poter essere paragonate ad un vero e proprio stipendio, non sarà affatto difficile ottenere un prestito personale di importo anche elevato. Nel caso in cui, però, questi introiti siano saltuari è necessario fornire alcune garanzie sostitutive perché essi non sono sufficienti per pagare le rate mensili e gli istituti di credito non considerano questi soggetti in grado di saldare il debito.

È fondamentale, quindi, ottenere la firma di un garante che si faccia carico di restituire il capitale e pagarne i relativi interessi nel caso in cui il disoccupato che ha sottoscritto il contratto di finanziamento non abbia più le risorse economiche per far fronte all’impegno preso. In alternativa, è possibile ottenere un prestito cambializzato ipotecando un proprio immobile o dando in pegno un oggetto di valore.

Giovani e Studenti

Gli studenti e i giovani sono i soli a poter accedere ad un prestito personale che sia veramente esente da qualsiasi tipo di garanzia. Questi finanziamenti, molto spesso a fondo perduto, sono concessi utilizzando dei fondi messi a disposizione dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano o, in alcuni casi, dalle regioni e servono a finanziare gli studi di alta formazione universitaria e post-universitaria e a sostenere l’imprenditoria giovanile.

Grazie a questi fondi, infatti, tutti i giovani al di sotto dei 35 anni possono realizzare il loro progetto d’impresa, creando così anche nuovi posti di lavoro e sostenendo lo sviluppo economico del proprio territorio.

I finanziamenti per giovani imprenditori e per gli studenti, quando non sono completamente a fondo perduto, godono di tassi di interesse agevolati e agli studenti viene inoltre concessa la possibilità di iniziare a pagare le rate mensili ben due anni dopo il termine del proprio percorso di studi. Questo consente loro di entrare nel mondo del lavoro e avere a disposizione un’entrata economica con cui saldare il debito.