Prestiti Senza Busta Paga Compass, tutte le soluzioni possibili

Prestiti Senza Busta Paga Compass

Chi lo ha detto che per ottenere un prestito personale sia necessario avere la busta paga? Certo, esibirla è senza ombra di dubbio un ottimo aiuto perché è la prova di un reddito sicuro e costante ma fortunatamente non è l’unica soluzione per accedere al credito.

Rivolgendosi a Compass è possibile, infatti, ottenere un finanziamento anche se non si ha la busta paga purché si sia in possesso di altri requisiti. Andiamo ad analizzare più nel dettaglio queste alternative.

 

Lavoratori Autonomi e Professionisti

Il lavoratore autonomo, così come il professionista con Partita Iva, non dispone di una busta paga. In tal caso però è comunque presente una fonte di reddito dimostrabile, cioè il Modello Unico e la Dichiarazione dei Redditi, e pertanto solo in rari casi sarà necessario proporre alla società finanziaria ulteriori garanzie. Solitamente ulteriori garanzie sono richieste nel caso in cui si eserciti la propria professione da meno di un paio d’anni.

Prestito Ipotecario

Il prestito cambializzato (o ipotecario) è la prima alternativa percorribile da chi non ha una busta paga. Può essere richiesto anche dai protestati, dai cattivi pagatori e da chi non ha un reddito fisso. Per ottenerlo non serve la busta paga ma un bene immobile da offrire a Compass come garanzia.

Questo deve essere di proprietà esclusiva di colui che richiede il prestito oppure si renderà necessario un permesso scritto da tutti gli altri co-proprietari. Solo così il richiedente può utilizzare l’immobile come garanzia e accedere al credito.

Una volta ottenuto il prestito ipotecario, le rate mensili per il rimborso devono essere corrisposte a Compass tramite il pagamento dei classici bollettini mensili o tramite addebito sul proprio conto corrente bancario.

Ma cosa succede se il debitore non riesce a saldare quanto dovuto? In questo caso, Compass può prendere possesso dell’immobile usato come garanzia e rivenderlo per recuperare il capitale erogato. Il vantaggio di questa forma di prestito personale consiste nel fatto che può essere ottenuto da chi non ha la busta paga o altra forma di reddito stabile e anche dai protestati. Di contro, i tassi di interesse sono più elevati rispetto agli altri prodotti finanziari e, se non si riesce a pagare tutte le rate mensili, si rischia di perdere il possesso dell’immobile ipotecato.

Altre Garanzie

Qualora non si volesse (o non si potesse) ipotecare un immobile per ottenere un prestito, è comunque possibile presentare altre garanzie per ricevere ugualmente la liquidità di cui si ha bisogno per finanziare i propri progetti.

Poichè per qualsiasi istituto di credito è molto importante che colui che richiede un finanziamento sia in grado di restituirlo, un’ottima garanzia da presentare è il Modello Unico in cui vengono riassunte tutte le entrate economiche di un soggetto, indipendentemente dal fatto che questi abbia o meno una busta paga. In questo modo, anche chi ha un’entrata economica proveniente da un immobile dato in affitto a terzi o da un altro tipo di investimento può dimostrare di essere in grado di pagare le rate mensili e ottenere un prestito Compass senza busta paga.

Infine, esiste un’ulteriore opzione per ottenere la fiducia di Compass e ricevere il capitale richiesto. Si tratta del prestito con garante o fidejussore nel quale una terza persona, imparentata con il richiedente e che ha una busta paga o un reddito piuttosto elevato, sottoscrive il contratto di prestito personale insieme al richiedente. In tal modo, il garante si prenderà carico di pagare le rate mensili al posto del debitore nel caso in cui questi non dovesse più disporre delle risorse economiche necessarie per farlo.

Prestito Cambializzato Compass

Erroneamente, purtroppo, su alcuni siti internet viene riportato che la Compass eroga dei prestiti cambializzati. Non è così, questa forma finanziaria non viene attualmente utilizzata dalla società finanziaria quindi se si è interessati ad una soluzione creditizia di questo genere sarà necessario rivolgersi ad altro istituto di credito.

 

Per ulteriori informazioni e per conoscere i documenti richiesti consigliamo di approfondire il tutto leggendo la nostra guida di approfondimento dedicata ai prestiti Compass.