Prestiti in 24 Ore Senza Busta Paga: come ottenere un finanziamento veloce

Prestiti in 24 Ore Senza Busta Paga come ottenere un finanziamento veloce

L’imprevisto è sempre dietro l’angolo e, quando ne ha l’occasione, si presenta destabilizzando i progetti e spesso anche le finanze di chi lo incontra lungo il suo percorso.

Può essere il guasto del motore della propria automobile, o un elettrodomestico che non funziona più o, ancora, l’improvvisa necessità di recarsi presso importanti istituti medici ed effettuare delle indagini specialistiche.

Qualunque sia il problema che si è presentato, è possibile risolverlo grazie ad un prestito personale veloce, ottenibile online in sole 24 ore anche senza busta paga, e che permette di affrontare la nuova situazione senza dover necessariamente intaccare i propri risparmi.

Come si Possono Ottenere?

I prestiti personali erogati in 24 ore sono più facili da ottenere quando richiesti online, perché le banche che operano su internet hanno tempistiche notevolmente più brevi rispetto a quelle che si appoggiano ad una filiale fisica e che obbligano l’utente a prendere prima appuntamento con un loro consulente finanziario.

Per richiedere il prestito, basta navigare sul sito web della banca o finanziaria prescelta, compilare il modulo per la richiesta del preventivo allegando anche tutta la documentazione richiesta. Dopo poche ore, l’istituto di credito comunicherà l’esito dell’operazione e si riceverà via e-mail il contratto di finanziamento da sottoscrivere e rispedire alla banca. Entro 24 ore dalla ricezione del contratto firmato, la somma richiesta sarà visibile sul proprio conto corrente.

Gli importi concessi con i prestiti personali in 24 ore non sono particolarmente elevati, raramente superano i 60.000 euro, e ciò è dovuto principalmente all’assenza delle garanzia principe per le banche: la busta paga. Tuttavia, è comunque possibile ottenere un capitale idoneo a soddisfare le esigenze di molti, soprattutto se si tratta di affrontare dei piccoli imprevisti di vita quotidiana.

Chi può Richiederli?

Sono finanziamenti accessibili a chiunque abbia delle entrate economiche mensili stabili e sufficienti a sostenere l’importo delle rate mensili di restituzione. La busta paga non è necessaria, anche chi lavora in proprio può ottenere un prestito in 24 ore, ma occorre presentare il Modello Unico per la dichiarazione dei redditi o l’Attestazione ISEE.

Anche i disoccupati possono ricevere un prestito personale in 24 ore, a condizione che percepiscano un reddito fisso, per esempio dall’affitto di un’immobile.

Prestito Rifiutato?

Può succedere che l’istituto di credito cui ci si è rivolti ritenga che concedere un finanziamento al soggetto richiedente rappresenti un rischio di perdita troppo alto e, pertanto, respinge la richiesta inoltrata. Nella maggior parte dei casi, ciò avviene perché la documentazione è incompleta o le garanzie sono insufficienti.

Il primo problema si risolve facilmente inviando alla banca tutta la documentazione richiesta e non allegata durante le fasi precedenti. Spesso, però, è necessario ripetere l’intera operazione da zero.

Se sono le garanzie a non essere sufficienti, occorre trovare un garante o fidejussore, non protestato e non segnalato come cattivo pagatore, oppure offrire come garanzia aggiuntiva un immobile su cui porre un’ipoteca.

Gli istituti di credito possono rifiutarsi di concedere il prestito personale in 24 ore anche se l’interessato è segnalato al Crif.