Vai al contenuto

Prestiti Bancari a Breve Termine, cosa sono e come funzionano

    Prestiti Bancari a Breve Termine

    La caratteristica di un prestito a breve termine è quella di avere una durata massima di 18 mesi e ciò ti permetterà di ottenere una somma di denaro in breve tempo.  Si tratta quindi di una soluzione veloce e flessibile, ideale per tutti coloro che necessitano di liquidità immediata, da restituire attraverso un piano di rimborso o in un’unica soluzione.

    Un prestito a breve termine può essere erogato da un istituto di credito o da una banca e rientrano in questa tipologia di finanziamento anche i prestiti a revoca, ovvero quelle forme di credito a tempo indeterminato dai quale la banca può decidere di recedere con un breve preavviso, chiedendo al debitore la restituzione dell’importo restante.

    I prestiti a breve termine possono essere suddivisi in due tipologie: i prestiti diretti e le operazioni di smobilizzo.

     

    Classificazione Prestiti Diretti

    I prestiti diretti possono essere suddivisi in:

    • Prestiti con apertura di conto corrente
    • Prestiti con Anticipazioni Garantite
    • Sovvenzione Cambiaria

     

    Prestito con Apertura Conto

    Il prestito con apertura di conto corrente, come facilmente intuibile dal nome, prevede l’apertura di un conto sulla quale la banca metterà a disposizione del cliente una somma di denaro prestabilita. In base al tipo di contratto stipulato si potrà decidere se tale somma resterà sul conto per un periodo di tempo determinato o indeterminato. Nel primo caso la durata massima sarà di 18 mesi, nel secondo caso invece il fido potrà essere concesso sino alla revoca da parte della banca, con il rimborso in un’unica soluzione.

    Il vantaggio di questa forma di credito è certamente la possibilità di avere sempre liquidità a disposizione, con la possibilità di pagare gli interessi solo sulle somme di denaro utilizzate. Dopo aver restituito l’intero importo sarà inoltre possibile richiedere nuovamente un altro fido, qualora fosse necessario.

     

    Prestito con Anticipazioni Garantite

    Il prestito diretto con anticipazioni garantite è un finanziamento richiedibile offrendo una garanzia, ovvero cedendo un bene o un titolo di qualità che resterà di vostra proprietà senza la possibilità di usufruirne fino all’estinzione del prestito.

    In caso di mancato rimborso, la banca potrà utilizzare quei beni vendendoli all’asta e recuperando la somma di denaro mancante.

    I prestiti con Anticipazioni Garantite possono essere:

    • Con anticipazione in conto corrente: la banca eroga sul conto corrente una somma di denaro pari al valore dei beni utilizzati come garanzia, alla quale sottrarrà al valore corrente lo scarto di garanzia, ovvero la svalutazione dei beni dati in pegno ed espressa in percentuale.
    • Con scoperto di conto, ossia un finanziamento di breve durata concesso dalla banca e che permette al richiedente di usufruire rapidamente di piccole somme di denaro eccedenti le disponibilità depositate in conto corrente a fronte di risorse finanziarie.

     

    Prestito con Sovvenzione Cambiaria

    Il prestito diretto con sovvenzione bancaria è invece un prestito concesso da una banca o da un istituto di credito che viene erogato a fronte del rilascio di una cambiale pagherò, da parte del cliente.

    La cambiale ed il suo importo rappresenteranno l’importo nominale del prestito e per scoprire invece l’importo netto del prestito sarà necessario sottrarre a tale cifra gli interessi, le commissioni ed eventuali bolli o imposte. Se vuoi approfondire, leggi la guida sui prestiti cambializzati.

     

    Classificazione Operazioni di Smobilizzo

    Tra le opzioni di smobilizzo rientrano:

    • lo sconto bancario
    • l’anticipo su portafoglio salvo buon fine
    • factoring

     

    Sconto Bancario

    Lo sconto bancario permette di ottenere una somma di denaro pari all’importo di un credito non ancora scaduto e vantato nei confronti di un terzo soggetto, salvo buon fine.

    Per ottenere uno sconto bancario, nel contratto è previsto che il cliente debba garantire l’esistenza effettiva del credito e la possibilità di essere solvibile. La cessione avviene infatti pro-solvendo, ovvero con la possibilità da parte della banca di avvalersi sul cliente qualora il terzo soggetto sia inadempiente, richiedendo la restituzione del prestito e delle relative spese.

    Lo sconto bancario prevede il castelletto di sconto e lo sconto in forma isolata: il primo che consiste in una linea di credito messa a disposizione dalla banca con un ammontare massimo corrispondente agli effetti presentati alla banca e pari al credito accordato;

    nel secondo caso invece si tratta di un’operazione occasionale che permette al cliente che dispone di un castelletto del tutto esaurito, di ottenere credito aggiuntivo.

     

    Anticipo di Portafoglio Salvo Buon Fine

    Con l’anticipo di portafoglio salvo buon fine potrai ottenere una somma di denaro in caso di urgente necessità che avrà un importo pari al valore dei crediti non scaduti e vantati dal cliente nei confronti di soggetti terzi. Viene definito salvo buon fine poiché qualora i crediti non vengano regolarmente pagati, la banca accrediterà al cliente la somma erogata maggiorata con i costi sostenuti dalla banca.

     

    Factoring

    Il Factoring si rivolge all’imprenditoria e permette ad un’impresa di cedere i crediti presenti e futuri ad una società specializzata. Questo strumento è regolamentato da un regolare contratto e disciplinato dalla legge 52/1991 ed ha come scopo quello di permettere all’impresa di ottenere immediata liquidità in caso di bisogno.